Decanter monodose vs decanter tradizionale

Decanter monodose vs decanter tradizionale

Perché scegliere un decanter monodose. Per degustare al meglio la complessità di un vino, il decanter è di rigore. Oltre a quello tradizionale ne esiste uno monodose, Centellino. Abbiamo chiesto a Claudio Faggi, titolare della DNA Consulting casa madre di Centellino, quali sono i vantaggi di questo. Qual’è la prima differenza rispetto a un decanter tradizionale? Il tempo e l’operatività. Un decanter tradizionale necessita di 2-3 ore per far ossigenare l’intero contenuto della bottiglia. Inoltre l’ossigenazione avviene per osmosi sulla superficie, perciò solo la parte a contatto con l’aria ne beneficia. Centellino, prelevando una minima parte del liquido, durante la discesa di questo nell’anfora (il vino non cade, bensì si distende sulle pareti) ossigena l’intera quantità versata, come se fosse stato ore in un decanter normale. Quali parametri documentano l’efficacia di Centellino? Un test di Matura Analitica Srl dimostra che Centellino abbatte immediatamente, e in modo importante, gli acidi grassi e l’anidride carbonica contenuti nel vino, consentendone l’apertura del bouquet. E’ inoltre utile nella ristorazione perchè versa la quantità idonea, servendo un vino in condizioni ideali per la degustazione. Centellino è prodotto in modo artigianale: qual’è il vantaggio? La qualità elevata. Oltre al fatto che Centellino non può essere prodotto in modo industriale: le sue componenti possono essere assemblate solo a mano. Quali sono i formati di Centellino? Per il vino ce ne sono 3: da 100 ml, 125 ml e 150 ml (creato per il mercato australiano, è disponibile solo su ordinazione). Quello da 60 ml è riservata ai vini dolci e i rum; infatti Centellino può essere immerso in acqua calda per portare il rum alla temperatura...
Centellino, il decanter monodose che apre il bouquet

Centellino, il decanter monodose che apre il bouquet

Un accessorio utile da possedere, un regalo ricercato ed elegante. Per degustare un buon vino servono gli ingredienti adeguati: il buon vino tanto per cominciare, il calice giusto e un decanter. Quest’ultimo è uno strumento importante per aprire il bouquet, far sedimentare e ossigenare il nettare. Ma talvolta travasare un’intera bottiglia quando se ne vuole bere solo un calice ne scoraggia l’utilizzo. La soluzione la offre Centellino, il decanter monodose che nasce dalle sapienti mani dei mastri vetrai. Un oggetto elegante e funzionale che consente di dosare la quantità di nettare da versare (100 ml), farlo distendere sulle pareti della sua piccola anfora, mantenerlo in modo ottimale una volta richiusa la bottiglia. Centellino, the monodose decanter which opens the wine bouquet. A mandatory item to own, a sophisticate, elegant present. For tasting a good wine you need appropriate ingredients: first of all the wine, then the right glass and a decanter. The last one is a very important accessory for opening the wine bouquet, precipitating and oxygenating the wine. But sometimes decanting an entire bottle when you want do drink only one glass discourages you from its usage. The optimal solution is offered by Centellino, a monodose decanter which was born from the wise hands of glass masters. It’s a functional, elegant accessory which doses the right quantity of wine to puor(100 ml) oxygenating it immediately, making it spreads on the surface of its amphora. Other than this, it maintains the wine good after closing the bottle....
Inserimento

Inserimento

Stappare la bottiglia di vino. Prendere in mano il “Centellino”con cura/attenzione. Afferrarlo dal legno del tappo grande. Inserirlo nella bottiglia premendo sul legno del tappo e non sul vetro. Una volta inserito impugnare la...
Riempimento

Riempimento

Togliere il tappino al “Centellino”. Inclinare la bottiglia, con il “Centellino” posto con la parte serbatoio verso il basso. Far scendere il vino fino al riempimento del serbatoio dosatore.
Mescita

Mescita

Ruotare di oltre 90° la bottiglia e il “Centellino” per servire il vino in un calice, mantenendo il “Centellino” più alto della bottiglia. Mantenere il cannellino d’entrata sempre dalla parte superiore rispetto alla...
Mantenimento

Mantenimento

Lasciare il “Centellino” inserito sul collo della bottiglia manterrà il vostro vino e sarà pronto per una nuova porzione.